I colori del Carnevale Toscano

16306848937_f047611a9a_k

Carnevale di Viareggio

Così come previsto, un gruppo parrocchiale ha aderito alla proposta per partecipare ad un viaggio, verso Pistoia, Lucca, Montecatini, e poi a Viareggio, per la sfilata dei carri di Carnevale.
Tutto si è svolto in modo ottimale a partire delle temperature che -a dispetto dei vari servizi meteorologici – sono state buone e piene di sole.

16305341030_edaf75f08f_kSe Pistoia e Montecatini hanno messo in mostra il loro quartieri medievali, e attuali, Lucca ha interessato in primo luogo per la storia di Santa Gemma Galgani – nel ove la Chiesa si è celebrata la S. Messa – e la storia del Volto Santo e l’aria del carretto nel Duomo. Poi naturalmente: le mura, l’anfiteatro romano, le torri campanarie, la torre Guinigi. E per ultimo le cialde e il buccellato. Viareggio ci ha attratti con i suoi carri di carnevali: sono in primo luogo un’aspetto della satira italiana – toscana in particolare; poi sono un quadro di festa, di colori, di musiche, di gioia collettiva. Hanno messo in mostra aspetti della vita sociale, politica e politici, aspirazione di popolo (c’era un carro intitolato: non fossilizziamoci), l’opera di Papa Francesco, tendenze, ecc. il tutto nell’attualità nazionale e internazionale.

16491799092_0bda89b9a1_kCome non essere meravigliati! Per tutto ciò il gruppo ha partecipato compatto, gustando oltre che la storia anche la cucina locale, ricca in ogni luogo ci siamo fermati. Il tutto è stato reso possibile con l’osservanza della puntualità agli appuntamenti. Non possiamo non ringraziare il Parroco P. Andrés per questa sua prima esperienza, l’organizzazione tecnica che ha curato vari momenti, e alla fine tutto il gruppo che ha saputo tenere in ogni momento, compattezza, giovialità, accettazione e unità. Il gruppo era costituito da persone di diverso sesso ed età; che anche ha manifestato il desiderio di una ripetizione di questa esperienza.

Essa può essere certamente una delle strade che favorisce la vitalità parrocchiale. Attraverso una incidenza dell’azione pastorale, generale e coordinata, ove anche il viaggio può essere visto come un cammino dove l’uomo fa la sua crescita spirituale e l’occasione della testimonianza che riceve e offre in quella circostanza.
A questo riguardo assai utile sarebbe conoscere alcune linee emerse recentemente al diciassettesimo convegno nazionale dell’ORP a Roma sui pellegrinaggi.

Grazie Signore di questa esperienza vissuta.

Uno dei partecipanti.

16306836947_68eba12b03_k

Traduttore

Liturgia del Giorno

Ultime notizie

Dove siamo

Click to open a larger map

Clicca per ingrandire