fall in love, stay in love (Pedro Arrupe, S.J.).

17286929406_017b84cf0a_kPaolo VI ha detto che Caterina è fra i santi quella che amava di più la Chiesa,

Carissimi,
come per tutti i santi, godendo dell’onnipresenza del Signore, Caterina è sempre presente per noi e con noi; tuttavia, è giusto che facciamo una pausa dalle nostre super attive vite per sostare in silenzio e in preghiera con questa donna, una eccezione che conferma la regola per noi cristiani. Una discepola così innamorata del Signore e della sua Chiesa da non sopportare alcuna forma di divorzio sia nel Corpo che dal Corpo che ci tiene uniti e in vita.

Ciò che mi colpisce di Caterina, oltre la giovanissima età che aveva quando svolgeva le sue azioni e alla quale morì, è la passione che caratterizzava ogni suo gesto e la sua indomabile costanza in una vita di fede assai contrastata all’epoca e alquanto strana per molti noi oggi.

Una volta spolverata l’immagine, quello che rimane è più che sufficiente per nutrire la nostra fede in un mondo simile al suo per vari aspetti.

Ricordo questa amica con amore corrisposto, e con il desiderio di dimostrare la stessa perseveranza soprattutto in momenti difficili.

Caterina: vergine, dottore della Chiesa, patrona d’Italia e d’Europa, ma sopratutto donna innamorata e fedelissima nel suo amore. Buona festa a tutti!

Patricia

Traduttore

Liturgia del Giorno

Ultime notizie

Dove siamo

Click to open a larger map

Clicca per ingrandire