Ilaria, Anna e Virginia e i Sette Doni dello Spirito Santo. Cresima Giurcap

DSC_0323Il termine «confermazione» proviene da confirmatio (greco «βεβαίωσις» [bebàiōsis] , “confermazione”), sia nel senso di completamento, perfezionamento della grazia del Battesimo, sia nel senso di irrobustimento, fortificazione, rendere stabile.

Invece, il termine “cresima”, dal greco «χρὶσμα» [crìsma], “unto”, “olio”, entra in uso in tempi più tardi, vuole esprimere il gesto dell’unzione che avviene durante il rito.

L’etimologia delle parole, però, ci aiuta solo da lontano a capire qual è il senso della Cresima.

La Cresima o Confermazione è il sacramento che sigilla e rafforza la nostra fede in Cristo Gesù. 

Ed è proprio per questo che, per farlo, bisogna deciderlo, cioè essere davvero consapevoli del suo significato.

Spesso il Sacramento della Cresima viene chiesto dai genitori per i propri figli, ed è per questo che diventa la funzione meno amata, proprio perché quella meno capita.

Fare la Confermazione da adulti, è una scelta forse più consapevole, e segna l’inizio di un nuovo cammino in cui Cristo è presente nella nostra esistenza, è vivo qui ed ora, e ci guida nelle scelte della vita, rispondendo alle domande più profonde dell’animo.

Nella Cresima lo Spirito Santo ci viene donato e porta con se Sapienza, Intelletto, Consiglio, Fortezza, Scienza, Pietà e Timor di Dio, dandoci una direzione per affrontare la vita con tenacia e coraggio, forti della consapevolezza della presenza di Dio.

DSC_0368

Io, Anna e Virginia abbiamo seguito percorsi diversi per arrivare fino a qui, al giorno della Cresima, ma ci siamo ritrovate a ricevere lo stesso dono, con la stessa consapevolezza, lo stesso entusiasmo e lo stesso slancio.

Ognuno di noi è una perla preziosa, e ha delle caratteristiche uniche, e ognuno di noi è quindi essenziale per operare in una comunità di amore.

Sentire vicino sia loro che i compagni con cui ho seguito il corso di Cresima mi fa percepire l’universalità dei doni dello Spirito Santo.

L’olio utilizzato durante la cerimonia è il simbolo della Confermazione, il suo profumo si espande e richiama tutti all’attenzione. E anche noi, con la grazia di questo sacramento, ci impegnamo a “profumare” il mondo con l’amore di Cristo.

Un altro desiderio forte che ci ha accomunato è stato quello di fare la cerimonia della Confermazione nella Basilica di San Paolo. E’ vero che ogni chiesa è casa di Dio, ma per quanto mi riguarda sono molto legata a questo posto, ed è uno dei pochi che riesco a sentire Casa  studentessa fuori sede. Qui dentro abbiamo incontrato la nostra compagnia, quella che ci affianca nel nostro cammino e ci arricchisce nella Fede.

La Cresima non è la fine di un percorso, ne è l’inizio, l’inizio di un percorso meraviglioso con uno spirito rinnovato.

DSC_0390

Traduttore

Liturgia del Giorno

Dove siamo

Click to open a larger map

Clicca per ingrandire